Docs Italia beta

Come alimentare un catalogo dati

Nell’ambito delle linee guida AgID per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico, sono state individuate due modalità di alimentazione di un catalogo dati: editor online e harvesting automatico. Le modalità sono descritte nel seguito.

Editor

E” un’applicazione Web integrata nel catalogo per l’acquisizione e l’aggiornamento guidato dei metadati. L’editor, acceduto tipicamente previa autenticazione, alimenta automaticamente il catalogo in modo da garantire la conformità al profilo di metadatazione nazionale.

Nota

L’uso di tale modalità è consigliata in presenza di pochi dataset che hanno anche una frequenza di aggiornamento ampia (e.g., semestrale, annuale). Nell’ambito del catalogo nazionale dei dati aperti dati.gov.it questa funzionalità non è ancora attiva.

Alcune Pubbliche Amministrazioni stanno collaborando alla stesura di un vademecum per l’inserimento, via editor online integrato in piattaforme standard come CKAN, dei metadati conformi al profilo nazionale di metadatazione DCAT-AP_IT.

Harvesting

E” una funzionalità offerta dal catalogo per l’acquisizione e l’aggiornamento periodico dei metadati. Nell’ambito del catalogo nazionale dei dati aperti dati.gov.it, l’uso di tale funzionalità richiede che l’amministrazione comunichi, solo la prima volta, l’URL del catalogo e indichi la modalità di harvesting (e.g., RDF DCAT-AP_IT, CKAN, CSW). Sarà lo stesso catalogo nazionale che si occuperà successivamente di raccogliere periodicamente i metadati che descrivono i dati.

Nota

L’uso della modalità harvesting è consigliato in presenza di un numero elevato di dataset, soggetti anche a frequenti aggiornamenti.

Downloads
pdf
htmlzip
epub
torna all'inizio dei contenuti